Rinoplastica

È una procedura chirurgica che migliora l’armonia facciale, le proporzioni del naso e che può correggere disturbi respiratori causati da difetti strutturali del naso stesso. Le motivazioni più frequenti per cui ci si sottopone a questa procedura sono: il naso è troppo grande o troppo piccolo, il naso non sembra star bene con il resto del viso, il naso è storto e/o fuori allineamento,presenta gibbo osseo evidente, aquilino, punta larga…..poi se si hanno difficoltà respiratorie e/o se il setto nasale è deviato. È un intervento eseguibile in day-hospital, in anestesia locale ed ha una durata di circa un’ora e mezza. I risultati di questa procedura sono permanenti.
Esistono 2 approcci principali per l’incisione: l’approccio aperto e l’approccio interno (endonasale).
Per il primo approccio le incisioni saranno effettuate all’esterno del naso tra le narici; con l’approccio aperto la cicatrice sarà nascosta alla base del naso ed una volta guarita sarà quasi totalmente invisibile.
Per l’approccio interno le incisioni verranno effettuate all’interno dei passaggi nasali e per questa ragione le cicatrici saranno invisibili in seguito all’intervento.
Durante la visita preoperatoria il paziente potrà discutere e valutare con il chirurgo plastico il proprio obiettivo estetico; in seguito ad un’accurata anamnesi e all’esecuzione dei vari esami di routine, il chirurgo valuterà l’idoneità fisica all’intervento.
Con l’intervento verranno posizionati dei cerotti specifici di sostegno all’esterno del naso per sostenere la sua nuova forma mentre guarisce, dei tamponi all’interno del nasoche verranno rimossi in terza giornata . I segni che si manifesteranno in seguito alla procedura saranno: gonfiore, dolore e lividi del naso e delle zone adiacenti del viso.
È consigliato evitare l’attività sportiva per il mese successivo alla rinoplastica, è vietato indossare gli occhiali per un mese dopo la procedura ed esporre il naso alla luce solare per i mesi successivi all’intervento.